0

Etichetta “Black-owned” nei risultati di Google Shopping

“Honoring the legacy of Black-owned businesses in the U.S.”: questo il titolo dell’articolo sul blog di Google che decreta le possibilità, per i business USA gestiti da afro-americani, di aggiungere l’attributo “black-owned” nei risultati di Google Shopping.

L’introduzione di questo attributo, secondo Google, rispecchia l’emergere – registrato dai dati Google Trends in USA negli ultimi 12 mesi – di uno specifico intento di ricerca relativo ai “black-owned business”, tra l’altro già chiaro dall’introduzione in USA, durante la scorsa estate, della possibilità di inserirlo nelle attività locali di Google my Business.

L’attributo potrà essere inserito direttamente in Merchant Center e sarà visibile agli utenti Shopping nei prossimi mesi.

L’attributo “Black-Owned” in Google Shopping (Fonte: Google Blog)

Un’altra mossa del colosso di Mountain View verso diversità ed inclusione, una possibilità ulteriore per gli inserzionisti di “auto-determinare” il proprio business oppure una risposta strategica ad un intento di ricerca sempre più emergente?

In tutto il resto del mondo, Italia compresa, ricordiamo l’inclusione, nel 2018, della possibilità di inserimento, per le imprese locali guidate da donne, dell’attributo in Google My Business “gestito da donne” e chissà se in futuro, come nel caso “black-owned”, sarà implementabile anche in Merchant Center. Vedremo.

Attributo “Gestito da Donne” per le attività locali in Google My Business

Per approfondire:

“Honoring the legacy of Black-owned businesses in the U.S.” Google Blog

Michela Marzoli

Michela Marzoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *